Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / Area stampa / Progetto SMeTOOLS: supporto alle imprese per la nuova ...
06/03/2018
Progetto SMeTOOLS: supporto alle imprese per la nuova fattura elettronica europea
file pdf
testo
comunicato

Progetto SMeTOOLS - Supporto alle imprese per il nuovo sistema di fatturazione elettronica Europea
Unioncamere del Veneto ospita i partner europei per l’incontro di progetto


Venezia, 06 marzo 2018 | Nei prossimi 8 e 9 marzo la sede di Unioncamere del Veneto (Parco Vega, Palazzo Lybra, via delle Industrie 19/D) ospiterà l’incontro relativo al progetto SMeTOOLS - cofinanziato dalla Commissione europea con il bando Call 2016 CEF Telecom Call - eInvoicing (CEF-TC-2016-3) - per l’accompagnamento delle piccole e medie imprese verso l’adozione della fatturazione elettronica.

Il 2018, infatti, vedrà l’entrata in vigore del sistema di fatturazione elettronica, già richiesto per i rapporti verso le pubbliche amministrazioni, anche tra i privati. Tale sistema dovrà aderire allo standard EN 16931-1 per uniformare la fatturazione elettronica in tutta l’Unione Europea. Nello specifico dal 1° luglio 2018 entrerà in vigore per cessioni di benzina o gasolio per motori e per le prestazioni di subappaltatori nel quadro di un contratto di appalti pubblici, dal 2019 per tutti gli altri soggetti.

Il capofila del progetto è la Camera di Commercio di Barcellona in un partenariato che comprende Camera di Commercio di Bolzano, Camera di Commercio di Bruxelles, Unioncamere del Veneto e società informatica spagnola INVINET.

«Da sempre Unioncamere del Veneto assiste ed accompagna le imprese nei processi di adeguamento alle normative. Quello della fatturazione elettronica obbligatoria tra privati, che già si applica alla pubblica amministrazione e vede le Camere di Commercio offrire un servizio gratuito alle imprese, sarà un passaggio delicato che andrà gestito fornendo un’assistenza competente - sottolinea Mario Pozza, presidente Unioncamere del Veneto –. L’obiettivo, oltre alla lotta all’evasione fiscale, punta alla semplificazione fiscale con la conseguente riduzione del numero di adempimenti. Unioncamere del Veneto si pone, per l’ennesima volta, al fianco delle aziende in questa fase di passaggio normativo fornendo ad aziende ed imprenditori l’aiuto necessario, in termini informativi, formativi e di applicativi, per adeguarsi tempestivamente alla nuova direttiva».

Durante la prima fase del progetto è stata condotta un’analisi dettagliata dello stato attuale di utilizzo della fatturazione elettronica nei Paesi dei partner al fine di identificare i requisiti tecnici e legislativi per la piena armonizzazione della direttiva europea che entrerà in vigore. Infine, sono previste delle attività di formazione per le aziende sulle novità e gli strumenti a disposizione anche attraverso la possibilità di testare gratuitamente la piattaforma che verrà prodotta nella fase finale del progetto.

Durante le giornate veneziane si farà il punto sulle attività svolte dai vari partner per delineare la strategia di finalizzazione del progetto, che vedrà il suo completamento per la metà del 2018.

rassegna
stampa