Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / Area stampa / Progetto QNeST: cultura e turismo sostenibile, percorso su ...
25/10/2019
Progetto QNeST: cultura e turismo sostenibile, percorso su e-bike attraverso il parco letterario dei Colli Euganei
file pdf
testo
comunicato

PROGETTO QNEST: CULTURA E TURISMO SOSTENIBILE, PERCORSO SU E-BIKE ATTRAVERSO IL PARCO LETTERARIO DEI COLLI EUGANEI

 

Venezia, 25 ottobre 2019 | Unioncamere del Veneto, nell’ambito del progetto QNeST – Quality Network on Sustainable Tourism – Interreg Adrion -,  organizza martedì 29 ottobre un percorso di Cultural heritage, Accessible  Tourism, Mediterranean Diet che, attraverso il parco letterario dei Colli Euganei, prevede un giro con e-bike in partenza da Montegrotto Terme/Abano Terme e percorso lungo la pista ciclabile dei Colli Euganei.

Partendo da Abano Terme si seguiranno i segnavia che conducono lungo lo scolo Rialto e accompagnano a Montegrotto, sino ad arrivare all’argine del canale Battaglia, dominato sulla destra dal Castello del Catajo, imponente dimora della famiglia Obizzi. Sosta per la visita di Battaglia Terme, insediamento storico che si sviluppa lungo le rive del canale sulle cui sponde si trovano ancora testimonianze dell’antica tradizione manifatturiera e molitoria del sito, tra le quali si inseriscono case a schiera di origine settecentesca. Sosta in darsena per illustrare le iniziative legate alla navigazione turistica. Il percorso proseguirà poi verso Arquà Petrarca, visita della storica cittadina annoverata tra i borghi più belli d’Italia. Sosta al laghetto della Costa, dal 2012 nella lista dei siti UNESCO sulle cui rive infatti furono ritrovati reperti e tracce di un villaggio di palafitte risalenti all’età del bronzo.

Il “pilot route intende promuovere e sperimentare a livello transnazionale un’azione di accompagnamento per lo sviluppo di prodotti legati al turismo sostenibile nell’area di Abano Montegrotto e coinvolgere partner, operatori culturali, ambientali, turistici, istituzioni, enti pubblici e privati che vogliono contribuire a un turismo di qualità nell’area Adriatico – Ionica.

Il mattino del 30 ottobre sarà invece dedicato ad un incontro con gli stakeholders del territorio e i partner di progetto per analizzare le “routes” culturali definite all’interno del progetto: «Tartini & Turismo musicale – Acqua & Industria archeologica – punti di forza, debolezza, potenzialità e consistenza con le aree pilota».

Obiettivo del progetto è valorizzare il patrimonio storico-architettonico, culturale e ambientale, le tradizioni, l’enogastronomia locale e l’accessibilità nel settore turistico in Italia e nei quattro Paesi partner (Grecia, Montenegro, Croazia, Slovenia) al fine di promuovere un turismo sostenibile e creare un’identità adriatico-ionica. Attraverso il partenariato internazionale, QNeST diffonderà la conoscenza di buone pratiche coinvolgendo operatori culturali, ambientali, turistici, istituzioni, enti pubblici e privati che vogliono contribuire a un turismo di qualità e sostenibile.

QNeST, progetto europeo approvato nell’ambito del programma Interreg Adrion, coinvolge sette partner della fascia adriatico-ionica: Unioncamere Veneto, Dipartimento Beni Culturali dell’Università del Salento in qualità di ente coordinatore, Università di Ljubljana, Agenzia Istriana per lo Sviluppo (IDA), Direttorato per lo Sviluppo delle Piccole e Medie Imprese del Montenegro, Technological Educational Institute of Epirus, Camera di Commercio di Xhanti.

rassegna
stampa